SI PUO FARE UN VIDEOCLIP SENZA IL CANTANTE E LA BAND?

Si che si può, ma il costo potrebbe essere di molto superiore.

 

Nei videoclip musicali, qualora vengano realizzati da un videomaker musicale, la parte più economica e veloce da realizzare sono proprio le riprese con la band. Quando si realizzano videoclip narrativi, ad esempio, le scene della band che suona si alternano alle sequenze narrative di attori e comparse; le scene della band costano poco, le scene narrative invece rappresentano il grosso del lavoro.
I miei videoclip economici generalmente non raccontano storie, ma mi limito a creare una suggestione attorno ai componenti della band; stessa cosa vale per gli effetti speciali e particolari lavori di post produzione.

Nel momento in cui una band chiede di non apparire nel video, costringe il videomaker a creare un vero e proprio cortometraggio di 4 minuti su un soggetto che deve per forza essere interessante, innovativo od originale.
Un elemento importante da considerare e che, mentre nei videoclip tradizionali l’azione narrativa viene costantemente interrotta dalle riprese della band permettendo alterazioni temporali narrative, nei cortometraggi ogni singola scena DEVE essere raccordata con quella successiva; questo comporta un cambio radicale della metodologia produttiva del videoclip che spesso è incompatibile con il low-budget.
Ovviamente queste non sono regole incontestabili, ma il rischio rimane sempre quello di fare un videoclip musicale troppo amatoriale.

A questo punto sorge una domanda fondamentale: perche l’artista non vuole apparire nel suo video? In base a questa risposta è possibile trovare soluzioni alternative al problema ed eventualmente aggirare l’ostacolo in altro modo.

A seguire alcuni video nati inizialmente dalla richiesta di non apparire nel video con la relativa motivazione:

 

IL CANTANTE DI QUESTO PROGETTO DEVE RIMANERE SEGRETO

 

NON MI PIACE COME VENGO IN VIDEO

 

I MUSICISTI NON POSSONO VENIRE A BOLOGNA

 

IL CANTANTE E’ IN AMERICA

Salva ed esci